Chiudere
0
Seleziona il carrello

Ci sono già prodotti nel carrello del tuo account utente. Quale carrello desideri conservare?

Carrello degli ospiti Carrello esistente

Nuove opportunità

Per più di 25 anni mi sono dedicata all'organizzazione di eventi e banchetti. Ho scelto consapevolmente questa professione: mi piace pianificare, occuparmi dei dettagli e la mia passione è interagire con le persone. Mi sentivo completamente realizzata e non potevo immaginare di fare nient'altro. Ma poi è arrivato il COVID ... Siccome tutti gli eventi sociali e aziendali sono stati annullati, sono stata costretta a cercare nuove opportunità. Sorretta dal mio desiderio di prendermi cura dei clienti, dalla mia passione per le vendite e dalla mia voglia di andare avanti, sono entrata in VEGA. Qui ho trovato un progetto concreto e interessante con uno dei migliori team con cui mi sia mai capitato di lavorare. Sono passata dalla vendita di illusioni alla vendita di soluzioni e non potrei essere più soddisfatta.

Umanità come fonte di creatività

Durante un viaggio privato a Dubai ho fatto visita al team di VEGA e abbiamo colto l'occasione per organizzare una grigliata nel deserto. C'era un meraviglioso cielo trapuntato di stelle e abbiamo deciso di fare delle foto con la tecnica del light painting. Due persone si mettevano in posa e altre due creavano gli effetti luminosi. Indovinate qual è stata la prima idea che ci è venuta in mente. Abbiamo cercato di scrivere VEGA con la luce! L'idea è nata spontaneamente nel gruppo e dimostra quanto ci sentiamo uniti a VEGA. Presso VEGA siamo curiosi di creare un autentico senso di coesione semplice e basato sui valori umani. A Dubai ho trovato non solo splendidi colleghi, ma anche ottimi amici.

Fucsia

Recentemente ci è capitato di fare gli auguri di buon compleanno a nome di VEGA a una collega che compiva 50 anni e abbiamo visto che il suo team le aveva regalato un carrellino pieno di oggetti di varie dimensioni. L'insieme era bello e molto particolare e abbiamo notato che ogni cosa era di colore fucsia o rosa. La collega ci ha spiegato di avere una vera e propria passione per questo colore. Nonostante abbia gradito molto il regalo di VEGA, in questo caso è stato possibile modificare l'orologio di VEGA, che normalmente è giallo, e farlo realizzare in tinta "Telemagenta", ossia praticamente fucsia. Trovo che questo dimostri che presso VEGA ogni singola persona conta. Senza un buon team che si interessa di ogni singolo individuo, la passione della collega non sarebbe stata notata e quindi tutto questo non sarebbe stato possibile.

La ricerca della felicità

Ci sono momenti nella vita in cui tutto sembra essere sottosopra e si è continuamente alla ricerca di tranquillità e gioia. Queste fasi consentono però anche di crescere, ridefinirsi e migliorare le proprie prestazioni. Se c'è UMANITÀ si sviluppa sempre uno spazio sano per l'interazione, il lavoro e le relazioni. I valori vissuti coerentemente all'interno di un'organizzazione hanno ripercussioni anche sui clienti e sulla vita privata di ciascuno. Ci si sente più soddisfatti e riconoscenti. Ho cercato a lungo per trovare questo posto e sono felice di esserci arrivato. Qui posso evolvermi, continuare a imparare e crescere. È un periodo felice della mia vita.

Anche i clienti fanno parte della tua famiglia?

Sono stato a Schiltach per la prima volta nel 1993. Non ero mai stato in Germania e allora per me l'Europa era una meta piuttosto lontana. In quell'occasione ho frequentato il mio primo corso di formazione sui prodotti di VEGA. Lavoro nelle vendite, amo il mio lavoro e amo vendere ai clienti i prodotti di VEGA. Mi piace parlare con la gente e mi reco volentieri dai clienti con la mia auto. Penso sempre che posso aiutarli e sostenerli come se fossero parte della mia famiglia. Per me questo comportamento è sinonimo di UMANITÀ. Costruiamo insieme la nostra relazione e alla fine i clienti si fidano dei nostri prodotti VEGA e del nostro servizio si assistenza. Molti clienti dicono che sono un "uomo di VEGA". Questo mi rende orgoglioso, perché significa che hanno fiducia nel marchio e nella sua immagine. Mi dimostra che VEGA è stata parte integrante della mia vita fin dall'inizio della mia attività e lo è tutt'ora e di questo sono molto orgoglioso.

Vita nuova presso VEGA

Ho iniziato a lavorare in VEGA undici anni fa e il mio ingresso in azienda è avvenuto contemporaneamente alla nascita di mio figlio.  Purtroppo è nato con una gastropatia e ha dovuto trascorrere i primi sei mesi di vita in un ospedale pediatrico. È stato un periodo molto stressante, non solo a causa del bambino, ma anche perché avevo appena iniziato a lavorare in una nuova azienda e mi preoccupava quale sarebbe stata la reazione alla mia esigenza di conciliare il lavoro e l'assistenza in ospedale. I miei timori sono stati presto fugati. VEGA ha dato prova di grande considerazione per la famiglia e in quei primi sei mesi non avrebbe potuto essermi più di aiuto. Mio figlio mi ricorda sempre l'umanità dimostrata da VEGA nei confronti della mia famiglia e spero un giorno di poterla ripagare. Ora ho una famiglia molto più grande e allargata: la famiglia VEGA.

Walk the talk

Ho iniziato a lavorare in VEGA due anni e mezzo fa. È stata una vera fortuna trovare questo posto di lavoro dopo aver lasciato il mio impiego precedente. Inizialmente per uno come me, che aveva trascorso gran parte della sua vita professionale all'interno di un'organizzazione rigidamente gerarchica, è stato un vero e proprio shock culturale sperimentare un'organizzazione così piatta. Ho imparato ad entrare in relazione con le persone e i compiti e ho iniziato a capire gli indubbi vantaggi. Si è creato un clima di grande apertura che ha favorito lo sviluppo di una forte coesione con i colleghi. In questo contesto è possibile anche avere opinioni differenti, pur rispettando quelle degli altri, e ci si sente liberi di esprimere i propri pensieri senza dover temere possibili conseguenze. Una visita presso la centrale di Schiltach e i colloqui con i miei colleghi internazionali hanno evidenziato chiaramente che l'intelligenza emozionale del management ha permeato l'intera azienda, creando una straordinaria cultura di VEGA in ogni parte del mondo.

Chi semina raccoglie

Ho avuto l'occasione di visitare per la prima volta un impianto di VEGA al di fuori della sede presso cui lavoravo. Il collega responsabile della visita guidata era molto orgoglioso di mostrarci tutti gli impianti e gli strumenti mentre passavamo da un reparto all'altro. Naturalmente ero impressionato e incuriosito dalle prestazioni delle macchine e dalla tecnologia ad esse correlata, ma presto sempre attenzione anche ai piccoli dettagli, al comportamento delle persone e soprattutto all'atmosfera che si respira. A un certo punto, uno dei colleghi ha presentato un'area riprogettata di recente e mi ha detto una cosa molto semplice, che descriveva e riassumeva la sensazione che vedevo nei volti intorno a me e che descrive anche la sensazione che ho quando lavoro per VEGA. Mi ha detto una frase del tipo: "Se guardi questi volti senti veramente che VEGA ti restituisce una parte del tuo lavoro". Non si riferiva a un oggetto particolare, potrebbe essere una combinazione delle modernissime lavagne interattive impiegate nelle sale riunioni, una mela o una scrivania regolabile elettricamente. Io come amante del caffè rappresenterò questa sensazione con questa tazza colorata di VEGA (immagine). In fin dei conti nessuno ha bisogno di una bella tazza come questa per sbrigare il proprio lavoro, ma le piccole cose creano un ambiente attento e premuroso, che si rispecchia nell'impegno dei collaboratori. Questo impegno fa la differenza a livello di attività quotidiane, prestazioni lavorative e qualità della vita in generale. La sensazione di dare il meglio di sé e di riceverne una parte in cambio è quello che fa la differenza in VEGA.

900 km che ti possono cambiare la vita

La mia storia ruota intorno al valore dell'umanità in VEGA. In seguito a un trauma privato, nel 2014 ho avuto un grave crollo psichico. Sono arrivato al punto di non riuscire più a sbrigare la mia normale mole di lavoro, senza però essere in grado di accorgermene a causa delle mie condizioni. Allora mi fu consigliato di cercare l'aiuto di un professionista, cosa che feci. Dopo sei mesi, il mio medico ed io abbiamo constatato che il trattamento non era efficace. È stata una sensazione terribile sentirmi dire da uno psichiatra che non poteva essermi d'aiuto ....  In quel frangente mi ha fatto visita mio fratello che mi ha consigliato di percorrere semplicemente l'intero Cammino di Santiago. Lui lo ha fatto cinque anni fa ed è stata un'esperienza che gli ha cambiato completamente la vita. Ho preso dunque un appuntamento con il capo del personale di VEGA e gli ho detto che l'anno successivo avevo bisogno di sei settimane di ferie, possibilmente consecutive. All'inizio mi ha guardato in modo strano, ma quando gli ho spiegato di cosa si trattava mi ha detto che VEGA me lo avrebbe concesso, poiché era nell'interesse di entrambe le parti, e mi ha chiesto di adempiere ad alcuni obblighi prima di partire (tra cui addestrare qualcuno all'uso della macchina ecc.).  Dopodiché sono partito e ho percorso tutti i 900 km, ed è vero, questo cammino ti può cambiare la vita, nella maggior parte dei casi in meglio. Sono molto grato di aver avuto questa possibilità. Ha cambiato tutto dentro di me, è stata una sorta di purificazione. Nel frattempo sono stato sul Cammino una seconda volta e anche quest'esperienza è stata resa possibile da VEGA ... Provo un senso di appartenenza e mi sento protetto. Nel 2025 potrò ripercorrere il Cammino ancora una volta...
Quale azienda consente una cosa simile ai propri dipendenti e con tale frequenza? Credo che sia necessario cercare a lungo ...
In azienda dal 17.09.90. Ogni giorno con lo stesso entusiasmo!

Aiutare gli alberi a crescere...

Se attivo la macchina del tempo e torno a 28 anni fa, mi viene in mente una pietra miliare della mia carriera, che non avrei potuto raggiungere senza la fiducia e il sostegno che mi ha concesso VEGA. Ho iniziato a lavorare in azienda come tecnico dell’assistenza e dopo tre anni desideravo evolvermi e passare al reparto Vendite e marketing. VEGA mi ha sostenuto senza grandi discussioni, consentendomi di frequentare per tre anni corsi serali per conseguire un master in vendite e marketing. Questo mi ha permesso di assumere una funzione nella divisione di marketing di VEGA e di intraprendere uno splendido viaggio. Questa disponibilità dell'azienda ad appoggiare lo sviluppo individuale e la fiducia accordatami sono state la chiave per la mia crescita professionale in VEGA. L'immagine che meglio la illustra: un albero forte e sano di oltre 30 anni.

Un proprietario, molti valori

Conservo molti bei ricordi degli ultimi dieci anni, ma questo mi è rimasto particolarmente impresso: la prima visita in India del signor Grieshaber nel 2016. Lo incontrai al check-in dell'albergo dopo una lungo volo da Francoforte a Pune e un viaggio in macchina di tre ore da Mombasa, Aveva con sé solo una piccola borsa per un viaggio in India di quattro giorni. Gli chiesi dov'era il suo bagaglio e mi rispose: "È questo. Non mi serve molto in viaggio e preferisco viaggiare con un bagaglio leggero." Più tardi gli dissi che avevo organizzato per lui una cena con i membri della Camera di commercio indo-tedesca. Apprezzò i miei sforzi, ma mi chiese se potevo disdire l'incontro e organizzare invece una cena con l'intero team. Mi disse che questo era più importante e che desiderava conoscere meglio il team e trascorrere un po' di tempo in sua compagnia. Riuscii a disdire l'impegno con la Camera di commercio e a organizzare la cena con il team. Quell'episodio mi fece capire che la direzione attribuisce grande importanza al team e ai valori familiari.

Rischia con me

Questa è una delle storie della mia vita di cui sarò sempre molto grata. Come giovane donna neo laureata e priva di esperienza non era semplice trovare un lavoro. Mi fu offerta l'occasione di candidarmi presso VEGA. Spedii il mio curriculum, aspettandomi di ricevere la risposta che conoscevo: siamo spiacenti, non è la persona ce cerchiamo. Con mia sorpresa, pur menzionando il fatto che avevo studiato criminologia e che l'impiego offerto era nel marketing, mi invitarono a un colloquio. L'unica preghiera che formulai fu: Dio, non permettere che mi renda ridicola. Nel corso del colloquio parlai di me e supplicai (come posso fare esperienza se nessuno mi offre un'opportunità?). Videro qualcosa in me e mi diedero questa opportunità. Da allora sono passati quattro anni e sono ancora in VEGA, raccolgo esperienze e mi godo ogni singolo momento. Non so dove sarei oggi se avessero deciso diversamente. Sarò per sempre grata a VEGA. Con il passare del tempo ho capito e sperimento ogni giorno che VEGA non è solo un'azienda, ma è davvero una famiglia. Tutto quello che è giallo mi ricorda quanto sono fortunata ad essere parte di questa famiglia e a poter sfruttare l'opportunità che mi hanno offerto.

Aiuto in tempi difficili

Per un expat è sempre difficile ambientarsi in un nuovo paese e soprattutto trovare un alloggio. Il responsabile Vendite della nostra precedente agenzia, un uomo saggio che aveva rimandato più volte il pensionamento, fu così gentile da ospitare in casa sua uno dei nostri collaboratori. Questo piacere ci facilitò il lavoro, contribuendo a stabilizzare i nostri sforzi di vendita nella regione. Anni dopo, la direzione appurò che il nostro rappresentante non riscuoteva alcun affitto e stava attraversando una fase difficile della sua vita, anche sul piano finanziario. Decidemmo di pagare un importo sotto forma di affitto, fornendogli così un sostegno tempestivo in quella difficile fase della vita. Questo atto di gentilezza da entrambe le parti è stato di grande aiuto per il nostro collaboratore e per il rappresentante. Lo spirito dell'assistenza senza ambizioni personali può cambiare la vita di una persona sotto molti aspetti. Questo portafoglio è un regalo che mi fece il nostro agente. Mi ricorda il calore e l'umanità con cui gestiva i rapporti con le persone. Oggi, con il nostro nuovo country manager e partner di distribuzione, abbiamo concordato un modus operandi che prevede l'accoglienza non solo di singole persone, ma anche delle loro famiglie. Abbiamo fatto molta strada, ma il sostegno tempestivo che abbiamo ricevuto allora ci è stato di grande aiuto.